Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Rovereto

Marte al Mart

Un'articolata rivisitazione della Grande Guerra

Linda Abdul, «In transit», 2008. Courtesy Galleria Giorgio Persano.

Suona come un monito il frammento lirico tratto dalle Svendborger Gedichte (1939) di Bertold Brecht: «La guerra che verrà non è la prima». I versi dell’esule in fuga dalla Germania nazista allora presagivano lo scoppio del secondo conflitto mondiale. Ora il Mart a essi affida titolo e sintesi di uno fra i suoi più importanti progetti espositivi che dal 4 ottobre rimarrà visitabile sino al 20 settembre 2015. Frutto di due anni di lavoro, realizzata attraverso la collaborazione tra lo staff museale, la direttrice Cristiana Collu, il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto con il contributo scientifico di critici e docenti universitari, la mostra è il fulcro di un disegno più ampio: il progetto «Mart/Grande Guerra 1914-2014» elaborato in relazione alla ricorrenza del centenario. Ad attendere il visitatore non è però la storia del primo conflitto né quella degli scenari bellici che hanno attraversato gli ultimi cento anni. «Non vogliamo fare né un catalogo né un inventario del XX ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Veronica Rodenigo , da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014


Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012