Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Parigi

I manga di Hokusai

© Museum für Kunst und Gewerbe, Hanbourg.

Non poteva mancare «La grande onda di Kanagawa», la più celebre delle xilografie in stile ukiyo-e (tecnica di stampa su blocchi di legno sviluppatasi in Giappone nel periodo Edo, tra il XVII e il XX secolo) della serie intitolata «Trentasei vedute del Monte Fuji», pubblicata nel 1832, con la celebre montagna sullo sfondo e che fa di Katsushika Hokusai (1760-1849) l’artista giapponese più conosciuto al mondo. Ma non è questo l’unico motivo per visitare la retrospettiva «Hokusai», che si tiene al Grand Palais tra il primo ottobre e il 18 gennaio 2015: imperdibile è anche «Manga», la raccolta di disegni pubblicata in 15 volumi tra il 1814 e il 1878, che contiene gran parte dei capolavori di Hokusai: «Le migliaia di pagine di questa summa colossale invitarono i creatori occidentali a interrogare se stessi sul proprio rapporto con la natura. Migliaia di pagine che furono percorse febbrilmente, studiate e copiate, da artisti diversi come Gustave Moreau o Eugène Grasset. Edgar Degas vi si ispirò per studiare le posizioni dei suoi personaggi.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

L.D.M., da Il Giornale dell'Arte numero 346, ottobre 2014


Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012