Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri

Electa

Venerazione usa e getta

Due libri pop e divulgativi (non è un male)

«Mai più single»: il sito tedesco di incontri Know One trova un compagno anche alla Gioconda nella pubblicità ideata da Schwarzspringer, 2007 (da «Io sono un mito», Electa)

«Divulgazione» è una parola che sino a ieri, e forse ancor oggi, viene vista negli ambienti accademici con una certa repulsione. Eppure è stato proprio per la sua mancanza che oggi l’Italia può essere considerato il Paese con il più significativo patrimonio artistico e al contempo con la più significativa massa di ignoranti d’arte. Al contrario, all’estero, soprattutto nei Paesi di cultura anglosassone, la divulgazione è un elemento fondante del sapere diffuso, utilizzata sia in istituzioni come i musei sia nelle scuole che nella pubblicistica. Tanto che Will Gompertz esperto d’arte della Bbc (ma anche direttore della Tate Gallery per sette anni) ha avuto l’ardire di portare le vicende dell’arte addirittura sul palcoscenico di un cabaret. Ora si domanda provocatoriamente nel titolo del suo nuovo libro, pubblicato in Italia da Electa, E questa la chiami arte?, conducendoci in un viaggio di 150 anni d’arte moderna in un batter d’occhio. Magari non proprio in un batter d’occhio visto che il volume supera le 400 pagine.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Massimo Melotti, da Il Giornale dell'Arte numero 338, gennaio 2014


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012