Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Afghanistan

Lo scandalo dei piedi di Buddha

L’Unesco blocca i lavori non autorizzati sui resti della più piccola delle due grandi sculture distrutte dai talebani nel 2001. L’Icomos incaricato della verifica del progetto entro febbraio, a giugno la decisione

Afghanistan. Lo sconcerto si è diffuso a Orvieto, il 10-11 dicembre, in occasione del 12mo «Expert Working Group Meeting» organizzato dall’Unesco sul tema della salvaguardia del patrimonio paesaggistico e archeologico della Valle di Bamiyan, a circa 230 chilometri da Kabul. Nonostante i precedenti periodici incontri internazionali (con partecipanti da Afghanistan, Giappone, Francia, Italia...) avessero portato alla decisione condivisa che i Buddha ormai distrutti da più di 10 anni non sarebbero stati ricostruiti, a Orvieto sono state invece presentate le immagini dei primi interventi compiuti sul Piccolo Buddha, ora dotato di nuovi «piedi». Preludio di un più vasto progetto di ricostruzione. Un intervento non condiviso dall’Unesco, garante degli interventi internazionali in atto, e per questo condannato.
I Buddha di Bamiyan erano stati distrutti dai talebani il 9 marzo 2001. Nel 2003 sono stati inseriti, insieme alla zona archeologica circostante e al paesaggio culturale, nella lista del Patrimonio in pericolo dell’Unesco.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Alessandro Martini, da Il Giornale dell'Arte numero 338, gennaio 2014


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012