Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Testatina

San Michele va all’Opera

Orvieto (Tr). Si è concluso il restauro del «San Michele Arcangelo e il drago», opera risalente al 1356 di Matteo Ugolino da Bologna subentrato a Nino Pisano come capomastro della Fabbrica della Cattedrale. La scultura in bronzo non tornerà alla sua collocazione originaria alla sommità della cuspide sopra al portale sinistro, ma sarà musealizzata nell’Opera del Duomo al fine di preservarne la doratura originale, ancora in parte presente. Al suo posto sarà collocata una copia in resina pigmentata, come già è stato fatto con la «Vergine in trono» della lunetta centrale. Dopo la rimozione, avvenuta nel corso dei lavori di restauro della facciata nel 2002 e un primo intervento, il bronzo è stato «curato» presso l’Iscr di Roma. L’Enea ha progettato sistemi di ancoraggio per il riposizionamento della copia e il supporto dell’originale.

...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Anna Saba Didonato , da Il Giornale dell'Arte numero 338, gennaio 2014


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012