Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri

Tra Rinascimento e Barocco

Caldo legno di Sicilia

La prima trattazione organica dedicata alla scultura lignea nell’isola

«La materia lignea, più calda e morbida, presenta il valore di una più diretta comunicatività». Partendo da quest’assunto, che mira a ristabilire il valore intrinseco e le qualità del legno come materiale artistico rispetto al più osannato e giudicato pregevole marmo, lo storico dell’arte messinese Teresa Pugliatti sviluppa un meticoloso studio di ricostruzione e riflessione sulla scultura siciliana. Lo fa in un ponderoso volume dal titolo Manufacere et scolpire in lignamine. Scultura e intaglio in legno in Sicilia tra Rinascimento e Barocco, curato dalla stessa, insieme con Salvatore Rizzo e Paolo Russo.
Il libro è in assoluto la prima trattazione organica dedicata al tema e costituisce l’elevato esito di un lungo lavoro di studio e di una vasta campagna di ricognizione conoscitiva e documentale estesa a tutto il territorio regionale. Ad aprirlo è il saggio di Giuseppe Giarrizzo, Il lungo Cinquecento, che fornisce una meticolosa ricostruzione ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Marina Giordano, da Il Giornale dell'Arte numero 334, settembre 2013


  • La copertina del volume
  • Ignoto scultore (attribuito alla famiglia Milanti), «Crocifisso» (part.), seconda metà del XVII secolo, Salemi (Tp), Chiesa di San Clemente

Ricerca


GDA marzo 2019

Vernissage marzo 2019

Il Giornale delle Mostre online

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012