GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

L’opera è una situazione

Al Centre Pompidou vent’anni di lavoro del destabilizzante Pierre Huyghe

Pierre Huyghe, «L’Expédition Scintillante, Acte 3», 2002 © Adagp, Paris 2013. Courtesy of the artist

Parigi. L’allestimento della mostra di Pierre Huyghe (1962) al Centre Pompidou è un’opera in sé: la Galleria sud si apre verso l’esterno con una sorta di escrescenza che permette ai lavori organici dell’artista di vivere. Dal 25 settembre al 6 gennaio, la prima retrospettiva dedicata in Francia a questo protagonista della scena artistica, che dagli anni Novanta partecipa alla ridefinizione dello status dell’opera d’arte e al format delle mostre, riunisce una cinquantina di progetti realizzati nell’arco di vent’anni. Sono esposte alcune opere emblematiche come «Blanche Neige Lucie», «No Ghost Just a Shell» o «Streamside Day», insieme a «situazioni live», nelle quali l’artista si impegna a intensificare la presenza della vitalità del reale. «Quello che mi interessa, spiega Huyghe, è costruire situazioni che hanno luogo nel reale.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Anna Maria Merlo, da Il Giornale dell'Arte numero 334, settembre 2013

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012