Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

L'indotto Biennale, un affare milionario

L’affitto di magazzini e palazzi, chiese comprese, per le mostre frutta da 10 a 50mila euro al mese. Strapagati guardiania, allestimenti e trasporti (quattro taxi a 25mila euro per un giorno). Per i party e le cene da 15 a 150 euro a persona e l’uso del marchio frutta 20mila euro

Venezia. L’affare Biennale Arti Visive riguarda ormai tutta la città. È un vero e proprio nuovo distretto turistico (potremmo chiamarlo, appunto, l’indotto Biennale) quello che si manifesta ogni due anni a Venezia intorno alla Mostra Internazionale di Arte, che «traina» in laguna quel pub- blico internazionale colto e disposto a spendere e a fermarsi almeno qualche giorno (apprezzato non solo dagli albergatori ma anche da molti veneziani, stremati dall’abituale flusso disordinato dei «giornalieri»), e con esso una moltitudine di istituzioni legate all’evento artistico. Un pubblico di addetti ai lavori (artisti, critici, collezionisti, mercanti, galleristi), di appassionati, ma anche di magnati o rappresentanti di fondazioni o istituzioni, che si «espongono» anch’essi nella vetrina artistica veneziana, come sponsor o come patrocinatori di mostre e di artisti (anche all’interno della Mostra principale, come avvenuto ad esempio quest’anno con «Il Palazzo Enciclopedico» di Massimiliano Gioni, per Cindy Sherman ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Enrico Tantucci, da Il Giornale dell'Arte numero 333, luglio 2013



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012