Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Jabach al Louvre

Albrecht Dürer, «La Val d’Arco», inv 18579 © RMN-Grand Palais (musée du Louvre) / Michèle Bellot

Parigi. Con la mostra «Un tedesco alla corte di Luigi XIV. Da Dürer a Van Dyck, la collezione nordica di Everhard Jabach», dal 20 giugno al 16 settembre il Louvre rende omaggio al mercante-banchiere di Colonia e grande collezionista (1618-95), che contribuì a formare in Francia il gusto per le scuole del Nord: Dürer, Holbein, Bril, Van Orley, Rubens e Van Dyck costituiscono infatti il nucleo delle opere vendute, a due riprese (nel 1662 e nel 1671) al re di Francia Luigi XIV, che inaugurò con questo corpus la sua collezione di quadri e disegni. Jabach era anche un grande amatore di arte italiana: parte delle opere da lui raccolte, assieme a quelle riunite da Pierre Crozat e Pierre-Jean Mariette, hanno contribuito alla costituzione della collezione dei disegni di Scuola di Bologna del Louvre. Contemporaneamente all’omaggio a Jabach, il museo parigino presenta «Il Seicento a Bologna. Disegni del Musée du Louvre», che è anche l’occasione per pubblicare il secondo volume del catalogo dei disegni bolognesi, dopo l’uscita, nel 2004, di quello dei disegni dei Carracci. Si tratta di 48 artisti, come Lanfranco, Algardi e Grimaldi, seguaci dei Carracci. 

A.M.M. , da Il Giornale dell'Arte numero 332, giugno 2013


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012