Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

venezia2013

Paura in alto mare

Madre e figlio sperimentano «Directions», 2005-2013, di Mohammed Kazem, nel padiglione degli Emirati Arabi Uniti

La claustrofobica installazione audiovisiva a 360° di Mohammed Kazem «Directions» (2005-2013), nel padiglione degli Emirati Arabi Uniti crea un potente cocktail di paura e desolazione trasportando il visitatore nel bel mezzo dell’oceano, nessuna terra all’orizzonte.
La fisicità assoluta dell’esperienza è quasi insopportabile: la combinazione di una piattaforma fissa (al centro dell’installazione) e del moto ondoso dell’acqua circostante provoca quasi subito un senso di nausea. Psicologicamente e fisicamente impegnativa (il bambino che si vede nella foto ne sembra del tutto ignaro) l’installazione è assolutamente da vedere, anche per chi non ha più l’equilibrio di un tempo per stare su una barca.
Il lavoro è una versione completa, a dimensioni reali, di un progetto che Kazem aveva presentato alla Biennale di Sharjah nel 2003 e a quella di Singapore nel 2006. Spogliando questo terrificante paesaggio marino di ogni riferimento geografico, sostituito semplicemente dalle coordinate Gps che appaiono sul pavimento della piattaforma panoramica, Kazem simbolicamente fa crollare i confini geopolitici artificiali, o perlomeno questa è la lettura ufficiale dell’opera. E tuttavia la sensazione di terrore, solitudine e paura assoluti sembrano scaturire da qualche luogo più profondo, forse un incidente verificatosi anni fa, quando Kazem  cadde in acqua durante una battuta di pesca con gli amici  e per un po’ fu dato per disperso in mare. I confini geografici possono anche essere superflui, ma l’uso da parte di Kazem delle coordinate Gps, su cui la piattaforma panoramica simbolicamente poggia, deriva da un bisogno del tutto reale di essere «localizzato».

Ermanno Rivetti, edizione online, 29 maggio 2013



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012