Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Andirivieni

La dation di Freud

L’artista di origine tedesca Lucian Freud (Berlino, 1922-Londra, 2011), cittadino britannico dal 1939, ha lasciato alla Gran Bretagna un’opera di Jean-Baptiste Corot (Parigi, 1796-1875), «L’Italienne ou La Femme à La Manche Jaune» (1870 ca). La donazione è avvenuta tramite l’istituto legale dell’Acceptance in Lieu: una formula che, simile al datio in solutum del nostro ordinamento, permette ai cittadini britannici di cedere allo Stato opere d’arte in luogo di tasse di successione. L’opera lasciata da Freud, che l’aveva acquisita nel 2001, rappresenta un gesto di gratitudine dell’artista alla nazione che, nel 1933, lo accolse come rifugiato politico in fuga dal nazismo e, presa in carico dall’Arts Council, entrerà a far parte, come chiesto dallo stesso Freud, della collezione della National Gallery di Londra in esposizione permanente.

da Il Giornale dell'Arte numero 331, maggio 2013


Ricerca


GDA giugno 2019

Vernissage giugno 2019

Il Giornale delle Mostre online giugno 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Friuli giugno 2019

Vedere a Venezia maggio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012