Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Il Giornale delle Mostre

Torino

In 65 tornano al Lingotto

Prima edizione di Torino Antiquaria al padiglione 5 dell’ex complesso industriale

La coppia di trespoli genovesi presentati da Aldo Chiale di Racconigi (Cn)

Torino. Tra le 65 gallerie che partecipano alla rassegna Torino Antiquaria, ospitata nel padiglione 5 di Lingotto Fiere (5mila metri quadrati) dal 6 al 14 aprile, la Galleria 900 di Reggio Emilia, specializzata in arti decorative del XX secolo; Antichità G.N. (Milano), con oggetti e arredi neoclassici e Ottocento; Poggi Dipinti Antichi, Roma; Aldo Chiale, Racconigi (Cn), che porta in fiera tra l’altro una coppia di putti di Pietro Massa, provenienti da una collezione privata, e una coppia di trespoli genovesi in legno intagliato e dorato già in una collezione storica, quella di Georges Lurcy, che venne messa all’asta a New York nel 1957; Galleria Bottisio, Torino, con dipinti del XIX secolo; Mazzoli Arte Antica, di Macerata Feltria (Pu), con antiquariato classico; Franco Brancaccio, Saluzzo (Cn), con dipinti, sculture e oggetti d’arte; Neoclassica, Milano, arredi e oggetti del XIX secolo; Matheus, Vicenza, arredi, sculture e dipinti del Sette e Ottocento; Ars Antiqua di Milano, dipinti antichi e dell’Ottocento, sculture e mobili; Antichità Di Brisco, dipinti e sculture antiche; Lo Studiolo, di S. e G. Cribiori, Milano, dipinti antichi, dell’Ottocento e moderni e sculture; Marco Bonanomi, Moncalvo (At) e Raffaello Pernici, di Rosignano Solvay (Li), con ceramiche e porcellane. Collaterale alla rassegna, si terrà una mostra di violini («Liuteria ad arco. Le eccellenze della scuola piemontese»), organizzata dalla Associazione Giovanni Accornero e incentrata sulla figura del conte Ignazio Alessandro Cozio di Salabue (nato a Casale Monferrato, Al, nel 1755), connoisseur e collezionista di strumenti ad arco, che negli anni ’70 del Settecento fu committente del liutaio Giovanni Battista Guadagnini (1711-86), allora residente a Torino. Tra gli autori dei 21 strumenti, oltre a Guadagnini, figurano Giovanni Francesco Pressenda (1777-1854), Giuseppe Antonio Rocca (1807-65), Annibale Fagnola (1866-1939), Carlo Giuseppe Oddone (1866-1935), Evasio Emilio Guerra (1875-1956) ed Enrico Marchetti (1855-1930).

da Il Giornale dell'Arte numero 330, aprile 2013


Ricerca


GDA aprile 2019

Vernissage aprile 2019

Il Giornale delle Mostre online aprile 2019

Vedere a ...
Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012