Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Capitale della cultura e del cemento

La Villa Méditerranée di Marsiglia. Foto © Paul Ladouce

Marsiglia (Francia). Nell’ambito dell’ambizioso programma per la Capitale europea della Cultura 2013 (cfr. n. 327, gen. ’13, p. 4), Marsiglia inaugura il 9 aprile la Villa Méditerranée, un’onda che nella parte emersa si erge a 40 metri sulla darsena tra il Porto Vecchio e la Joliette, opera dell’architetto milanese Stefano Boeri, che ospiterà convegni, incontri e mostre sul Mediterraneo.
La Villa Méditerranée fa parte di un insieme consistente di interventi e di nuove costruzioni a Marsiglia, dal Mucem di Rudy Ricciotti, un cubo nero tecnologico e organico di cemento, metallo e vetro, che sarà inaugurato a giugno e ospiterà il Museo delle civiltà dell’Europa e del Mediterraneo, fino alla nuova passeggiata aperta nel Porto Vecchio, immaginata da Norman Foster e Michel Desvignes.
Marsiglia è la Capitale della Cultura che più ha puntato sul cemento: Kengo Kuma firma la nuova sede del Frac della regione Provenza, nell’area industriale dismessa della Belle de Mai, Mathieu Poitevin ha realizzato la Torre Panorama, Zaha Hadid un grattacielo nel nuovo quartiere degli affari, che ospiterà anche un edificio di Jean Nouvel. Nel programma Marsiglia-Provenza 2013 è prevista anche la realizzazione di un centro d’arte sul tetto-terrazza dell’Unité d’Habitation di Le Corbusier, realizzata dal designer Ora Ito. La Villa Méditerranée apre con due percorsi espositivi, «Più lontano dell’orizzonte» di Bruno Ulmer e «2031 nel Mediterraneo, i nostri futuri» di Régis Sauder, che invitano a vivere l’esperienza del Mare Nostrum.
Articoli correlati:
Marsiglia e Košice, le nuove capitali d’Europa

Anna Maria Merlo, da Il Giornale dell'Arte numero 330, aprile 2013


Ricerca


GDA giugno 2019

Vernissage giugno 2019

Il Giornale delle Mostre online giugno 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Friuli giugno 2019

Vedere a Venezia maggio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012