MUSEO INFINITO 970x90 gif
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

L'ultimo uomo di Fukushima

A due anni dal disastro nucleare, esce in Francia un libro inchiesta del fotoreporter italiano Antonio Pagnotta

Naoto Matsumura © Antonio Pagnotta et Agence Cosmos

Parigi. Da due anni Naoto Matsumura vive nella zona proibita di Fukushima. Sopravvissuto allo tsunami e all’apocalisse nucleare, l’agricoltore giapponese, 52 anni, ha scelto di restare sulla sua terra contaminata e di prendersi cura degli animali che, come lui, sono confinati in una regione fantasma di 20 km attorno alla centrale. Qui si respira una radioattività 50 volte superiore alle dosi definite accettabili in Europa. La sua storia la racconta, nel secondo anniversario del disastro, il fotoreporter Antonio Pagnotta, che è penetrato nella zona «rossa» sfidando tutti i divieti. Dall’incontro con Matsumura è nato il libro inchiesta L’ultimo uomo di Fukushima, uscito in questi giorni in Francia edito da Don Quichotte. «L’attaccamento alla terra in Giappone oltrepassa la nostra immaginazione. Lasciare la terra per questa gente è sinonimo di morte sociale. Scegliendo di restare sui luoghi dove è nato, Matsumura conserva la sua identità e il suo onore.

Luana De Micco, edizione online, 13 marzo 2013

©RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La copertina del volume, uscito in Francia il 7 marzo
  • Naoto Matsumura © Antonio Pagnotta et Agence Cosmos
  • Naoto Matsumura © Antonio Pagnotta et Agence Cosmos
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012