GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

In Italia Newton passa solo per Roma

Helmut Newton, «Winnie al largo della costa di Cannes», 1975, dalla serie White Women  © Helmut Newton Estate

Roma. Passata per il Museum of Fine Arts di Houston e per il Museum für Fotografie di Berlino, che espone l’importante donazione fatta da Helmut Newton nel 2003, «White Women/ Sleepless Nights /Big Nudes» arriva a Palazzo delle Esposizioni (dal 6 marzo al 21 luglio), unica tappa italiana, con 200 immagini di uno dei maggiori fotografi del Novecento, morto nel 2004 a Los Angeles, ristampate sotto la supervisione della moglie June. Nato a Berlino nel 1920 da genitori entrambi ebrei, Helmut Neustädter, questo il suo vero nome, si interessa subito di fotografia ma deve lasciare la Germania a causa delle leggi razziali. Nel ’38 si imbarca a Trieste, passa per Singapore, approda in Australia nel cui esercito combatte durante la seconda guerra mondiale. Nel 1945 apre uno studio a Melbourne e tre anni dopo sposa l’attrice June Browne, nota dal 1970 come la fotografa Alice Springs (Berlino le ha dedicato la prima retrospettiva due anni fa).
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Federico Castelli Gattinara, da Il Giornale dell'Arte numero 329, marzo 2013

©RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Helmut Newton,  «Rue Aubriot, French Vogue», Paris 1975,  dalla serie White Women    © Helmut Newton Estate
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012