GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Polke, l'ironia è corrosiva

Sigmar Polke, Senza titolo, 2001, tecnica mista su tela, 200x240 cm, Musée des beaux-arts, Nantes © Ville de Nantes - Musée des beaux-arts. Fotografia: Cécile Clos © The Estate of Sigmar Polke/Adagp © Adagp, Paris

Grenoble (Francia). Sigmar Polke è deceduto tre anni fa, all’età di 69 anni, una morte accelerata probabilmente dai veleni adoperati per le sue pitture. Fino all’ultimo l'artista tedesco ha collaborato attivamente con Guy Tosatto, direttore del Musée de Grenoble, per allestire la retrospettiva che dal 9 novembre al 2 febbraio presenta un’importante selezione di opere, una settantina di quadri e una cinquantina di opere su carta, realizzati dall’inizio degli anni Ottanta fin verso la metà del primo decennio del nostro secolo.
Nato nel 1941 nella Germania Est, si trasferisce all’Ovest nel ’53. All’Accademia di Belle Arti di Düsseldorf, dove è allievo di Joseph Beuys, incontra Gerhard Richter, anche lui venuto dall’Est, e Konrad Lueg, con cui fonda la corrente del Realismo capitalista, nome ironico, che voleva essere una risposta tedesca alla Pop art americana.

Anna Maria Merlo , edizione online, 8 novembre 2013

©RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Sigmar Polke, Senza titolo (Macchie), 1986, lacca e pigmento su tela, 261x201 cm, collezione privata. Foto: Lothar Schnepf. © The Estate of Sigmar Polke/Adagp © Adagp, Paris
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012