Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Antiquari

Il primo Flashback è a Torino

Debutta alla Promotrice la fiera che mescola alla contemporaneità arte antica e moderna

Giovanni Boldini, «Ritratto di Betty Wertheimer», 1902. Proposto da Robilant+Voena

Torino. Crescono le fiere satellite intorno ad Artissima. Dopo Paratissima e The Others, è ora la volta di Flashback, che sulla scia di Frieze Masters a Londra, mescola alla contemporaneità arte antica e moderna. La prima edizione, diretta e fondata da Stefania Poddighe e Ginevra Pucci e promossa dall’Associazione Flashback-Torino, si svolge nella Società Promotrice delle Belle Arti dal 7 al 10 novembre (inaugurazione, solo su invito, il 6 novembre). Intitolata «L’arte è tutta contemporanea» la kermesse presenta una selezione di gallerie italiane (28), riservando al prossimo anno una maggiore prospettiva internazionale, progetti speciali un programma di appuntamenti, riuniti sotto il titolo «L'enigma del tempo».
Esperimento inedito nel nostro Paese, la fiera s’inserisce in una fetta di mercato piuttosto vivace all’estero. Attraverso un confronto tra antico e moderno, valorizzato da allestimenti suggestivi e da un audace impiego del light design, le due curatrici intendono stimolare nuovi punti di vista su tutto ciò che è considerato classico e attrarre, oltre ai tradizionali collezionisti e appassionati, anche un pubblico giovane.

Chi ci sarà:
Altomani&Sons (Milano, Pesaro), Benappi (Torino), Canelli (Milano), Capitani Art Consulting (Milano), Galleria Caretto (Torino), Galleria Michela Cattai (Milano), Mirco Cattai Fine Arts & Antique Rugs (Milano), Copetti Antiquari (Udine), Enrico Gallerie d’Arte (Milano, Genova), Galleria del Ponte (Torino), Giordano Art Collections (Diano D'alba – CN), Kanalidarte (Brescia), Libreria Antiquaria Il Cartiglio (Torino), Longari Arte (Milano), Mazzoleni Galleria d'Arte (Torino), Mehringer - Benappi (Monaco, Torino), Lorenzo e Paola Monticone Gioielli d’epoca (Torino), Moretti (Firenze, Londra, New York), Giuseppe Piva Arte Giapponese (Milano), Domenico e Tomaso Piva (Milano), Flavio Pozzallo (Oulx - TO), Robilant + Voena (Londra, Milano), Salamon & C (Milano), Santa Barbara Art Gallery (Milano, Spello - PG), Schreiber Collezioni (Torino), Secol-Art di Masoero (Torino), Vivioli Arte Antica (Genova).

I progetti speciali:
Piomonti Arte contemporanea: una Project Room dedicata a Gino De Dominicis;
Le colonne d'Ercole, il limite del conosciuto e della conoscenza: le sculture di Antonio Canova e Luigi Ontani;
Timeless: una mostra dalla collezione Giuseppe Iannaccone;
Flashback è opera viva: una performance dell’artista visivo Alessandro Bulgini.

Articoli correlati:
Sull’onda di Artissima

J.D. , edizione online, 4 novembre 2013


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012