GDA414 in edicola
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Il Louvre della fotografia? «Vogue»

Un secolo di moda raccontato per immagini

Peter Lindbergh, «Vogue Italia», marzo 1989 © Peter Lindbergh

Milano. Una rivoluzione: tale dovette apparire, agli addetti ai lavori non meno che alle sofisticate lettrici, la decisione di «Vogue», acquisita nel 1909 da Condé Nast, di abbandonare le tradizionali, aggraziate illustrazioni di moda di gusto tardo ottocentesco e di affidarsi ai grandi fotografi del momento. I quali a loro volta dovettero subire i giudizi acrimoniosi di chi li accusava di essersi «venduti» al mercato.
In realtà, a iniziare da Edward Steichen, che negli anni Venti annunciò a Edna Woodman Chase, caporedattrice di «Vogue America», l'intenzione di «fare di Vogue un Louvre», tutti i fotografi che si dedicarono alla moda seppero trattarla con tale entusiasmo e libertà da inventare per queste immagini nuovi codici visivi, dalla forte valenza artistica. Tanto che nel tempo la (grande) fotografia di moda si è trasformata per i suoi autori in una palestra di sperimentazioni da applicare poi in altri ambiti del loro lavoro, e al tempo stesso è diventata un formidabile trampolino di lancio, regalando loro un posto di primo piano nello star system.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 327, gennaio 2013

©RIPRODUZIONE RISERVATA
  • John Rawlings, American Vogue, marzo 1943 © 1943 Condé Nast
GDA414GDA414 VERNISSAGEGDA414 GDECONOMIAGDA414 GDMOSTREGDA414 RA ASTE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012