Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fulmini e saette

A Saint-Tropez la scultura dei pittori

Saint-Tropez (Francia). L’Annonciade di Saint-Tropez presenta dal 7 luglio all’8 ottobre «Da Daumier a Giacometti, la scultura dei pittori 1850-1950», che riunisce una settantina di opere di 20 artisti. L’esposizione si apre con Daumier, cui la scultura moderna deve una certa libertà di interpretazione, e prosegue con Degas, che scatena la polemica quando nel 1881, all’esposizione impressionista, presenta «Petite danseuse de quatorze ans», studiando il movimento attraverso la scultura, Renoir, che si è dedicato alla scultura alla fine della vita senza mai realizzare personalmente le opere, ma rivolgendosi a un modellatore, Richard Guino (con cui avrà anche un processo, perché l’artista firmava i lavori solo con il suo nome). Per Bonnard la scultura fu solo una breve parentesi, per Vallotton una tecnica per affrontare la tridimensionalità e per Matisse una via per trovare soluzioni a problemi pittorici. In mostra ci sono anche opere di Kirchner, Derain, Chabaud, Rouault, Freundlich, Braque, Arp, Picasso e Giacometti, che per il curatore Jean-Paul Monery rappresenta «la sintesi di due mondi».

A.M.M., da Il Giornale dell'Arte numero 322, luglio 2012


Ricerca


Visita il nuovo sito Il Giornale delle Mostre
Il Giornale delle Mostre online

GDA febbraio 2019

Vernissage febbraio 2019

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012