Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Giacometti doc via Maeght

Alberto Giacometti, Buste de Diego, 1955

Bard (Ao). È rappresentata nelle banconote da 100 franchi svizzeri e nel 2010 è stata venduta da Sotheby’s per 104 milioni di dollari, diventando la scultura più cara mai battuta a un’asta. «L’homme qui marche», opera simbolo di Alberto Giacometti, è il perno e il titolo della retrospettiva che il Forte di Bard dedica all’artista svizzero fino al 18 novembre. In mostra si può vedere la maquette della scultura, realizzata per la piazza della Chase Manhattan Bank di New York e successivamente fusa per la Fondation Maeght di Saint-Paul-de-Vence, istituzione che collabora all’attuale rassegna. Il percorso, curato da Isabelle Maeght e Gabriele Accornero, presenta sculture, dipinti, disegni, litografie, acqueforti e modelli in gesso: oltre 120 opere prodotte da Giacometti nell’arco dell’intera carriera. Tra le opere figurano «Diego à l’atlas, Arbres» degli anni Venti, «Le cube et l’objet invisible» del decennio successivo, «Groupe de trois hommes I» del 1943-45, «Buste de Diego» del 1955 (nella foto) e alcuni esemplari delle «Femme debout» degli anni ’60. Chiudono la rassegna due ritratti di Alberto Giacometti: un filmato girato nello studio dell’artista e prodotto da Maeght e 10 fotografie di Henri Cartier-Bresson.

Jenny Dogliani, da Il Giornale dell'Arte numero 322, luglio 2012


Ricerca


Visita il nuovo sito Il Giornale delle Mostre
Il Giornale delle Mostre online

GDA febbraio 2019

Vernissage febbraio 2019

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012