Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Testatina

Sei foche potrebbero riscrivere la storia dell'uomo

Le foche graffite su una stalattite di una grotta di Nerja, vicino a Malaga

Malaga (Spagna). Chiamarle opere d’arte è forse azzardato, ma le pitture, sei piccole foche stilizzate molto in profondità e in uno spazio ristretto su una parete di una grotta in località Nerja vicino a Malaga in Spagna, potrebbero fare riscrivere la storia delle origini dell’umanità. I sei piccoli animali appena rintracciati su una stalattite, che fanno parte di un gruppo di pitture già conosciute dagli anni Settanta, sono realizzati con alcuni carboncini (ne sono stati trovati i resti nel terreno risalenti a 43-45mila anni fa, ben prima della comparsa dell’Homo Sapiens). Proprio per questo motivo José Luis Sanchidrián dell’Università di Cordova ritiene necessario o retrodatare l’arrivo in Europa dell’Homo Sapiens (oggi si data a circa 40mila anni fa il suo arrivo nel Vecchio Continente) oppure rivedere i rapporti storici con l’uomo di Neanderthal, estinto prima dell’arrivo del Sapiens e finora considerato incapace di produrre un’astrazione complessa come i sei animali dipinti. Se fosse considerata così antica questa pittura potrebbe essere, seppur impropriamente, definita la prima «opera d’arte» dell’umanità essendo di ben 12mila anni precedente le pitture rupestri della grotta Chauvet in Francia.

S.L., da Il Giornale dell'Arte numero 318, marzo 2012


Ricerca


GDA aprile 2019

Vernissage aprile 2019

Il Giornale delle Mostre online aprile 2019

Vedere a ...
Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012