Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Milano

Una stella serba al telescopio

Al Pac opere recenti e storiche di Marina Abramović, meno cruenta e più intimista

Marina Abramović The Abramovic Method:  Chair for Man and His Spirit  Materials: Wood, Selenite.  2012 ©Marina Abramović  by SIAE 2012, courtesy Marina Abramović  Archives and Sean Kelly, NY

Milano. Dopo la retrospettiva del 2010 al MoMA di New York in cui metteva in scena l’estenuante performance «The Artist is Present», sedendo in silenzio nell’atrio del museo per l’intero orario di apertura e sostenendo lo sguardo di ogni visitatore che si sedesse di fronte a lei, Marina Abramović ha scelto il Pac per presentarsi nuovamente al pubblico, prendendo le mosse proprio da quella performance e dalle due che l’avevano preceduta. Qui dal 21 marzo al 10 giugno va quindi in scena «The Abramović Method», mostra curata da Diego Sileo ed Eugenio Viola e prodotta dal Pac con 24Ore Cultura. È una personale in cui l’artista (Belgrado, 1946) presenta il frutto delle riflessioni scaturite da «The Artist is Present», ovvero una monumentale installazione inedita per l’Italia, e da «Seven Easy Pieces», 2005, e «The House with the Ocean View», 2002.
Pioniera della performance art, «nata per stare in scena» come sostenevano già gli amici serbi della prima ora, abituata a mettersi in gioco in modo cruento, con atti autolesionistici e rischi sempre più estremi, in queste azioni recenti la Abramović sposta disagio e sofferenza su un piano più psicologico, insistendo sull’interazione con il pubblico, che al Pac, stando in piedi, seduto o sdraiato, può sperimentare le sue installazioni interattive in un’esperienza in cui entrano in gioco anche le energie dei cristalli, da lei sondate già negli anni Novanta, mentre alcuni telescopi permettono agli altri visitatori di osservare chi si confronta con le installazioni interattive. Non mancano però opere precedenti, a partire dal 1997. Il catalogo (24Ore Cultura) è in due volumi. In contemporanea, il 20 marzo Lia Rumma inaugura in galleria la personale «With Eyes Closed I See Happiness», mentre il 22 marzo, al cinema Apollo, è presentato in anteprima nazionale il film «Marina Abramović: The Artist is Present» di Matthew Akers.

© Riproduzione riservata

Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 318, marzo 2012


  • Marina Abramović  THE KITCHEN I From the series The Kitchen, Homage to Saint Therese Color lambda print 220 x 160 cm 2009 ©Marina Abramović by SIAE 2012

Ricerca


GDA ottobre 2019

Vernissage ottobre 2019

Il Giornale delle Mostre online ottobre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012