Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

«Epifanie di tessuti preziosi»: tornano gli arazzi agli Uffizi

Arazzo raffigurante Cristo davanti a Erode, 1601, eseguito su cartone del Cigoli, tessitura di Guasparri Papini, manifattura medicea

Firenze. La collezione di arazzi degli Uffizi non è visibile dal 1987, quando fu deciso di rimuoverla dai corridoi della Galleria per motivi di conservazione. In attesa che possano essere accolti nelle sale al piano terreno progettate per ospitarli a turnazione, dal 20 marzo al 3 giugno la mostra «Epifanie di tessuti preziosi» li restituisce al pubblico godimento. Curata da Giovanna Giusti, riunisce alla Galleria degli Uffizi una selezione di 17 arazzi desunti da otto serie delle collezioni del museo, tra cui sono opere di manifattura fiamminga del Cinquecento (dalle serie «Storie di Giacobbe», «Feste alla Corte dei Valois» e «Storie di Annibale»), panni di manifattura fiorentina del Cinque e del Seicento (da quelli devozionali del ciclo del Salviati, dalle serie «Storie fiorentine», «Cacce», «Passione di Cristo» e «Storie di Fetonte»), ma anche due Portiere con stemmi medicei. Figurano poi arazzi restaurati negli ultimi anni come «Cristo davanti a Erode» su cartone del Cigoli (nella foto), presentato per la prima volta, a fianco di alcuni di diversa situazione conservativa, che lasciano intuire l’esito di un restauro, che dovrebbe peraltro riguardare gran parte della raccolta, ma che la mancanza di fondi rende difficile. Il catalogo della mostra è pubblicato da Giunti.

L.L., da Il Giornale dell'Arte numero 318, marzo 2012


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012