Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Una carta di credito per la cultura

Presentata a Torino la «Carta di Credito per la Cultura», una nuova iniziativa (guardata con interesse da altri Enti locali italiani) di partnership fra pubblico e privato nata da una proposta dell’assessore alla Cultura della Regione Piemonte, Michele Coppola. Lo scopo dell’operazione è di sostenere attività e istituzioni culturali piemontesi: ogni transazione economica effettuata dal titolare della carta permetterà di assegnare un contributo dello 0,3% dell’importo a uno dei soggetti che hanno aderito o aderiranno al progetto. I partner dell’iniziativa sono Regione Piemonte, CartaSi (vincitore della gara pubblica) e Finpiemonte, e il meccanismo di finanziamento permetterà di alimentare un Fondo per la Cultura gestito dalla stessa società finanziaria della Regione. L’aspetto interessante per gli utenti è che la carta, a breve disponibile anche in versione prepagata in distribuzione presso i principali luoghi di interesse culturale e turistico, non richiede l’apertura di un conto corrente e non comporta alcun costo di attivazione né di mantenimento, oltre al fatto che il titolare potrà scegliere quale istituzione culturale, tra quelle indicate dalla Regione, sarà il beneficiario del proprio contributo. L’occasione vedrà anche il lancio di Piemonte is («Piemonte è», ma anche «piemonteis», nel dialetto regionale) il nuovo logo della Regione Piemonte per i progetti di valorizzazione del patrimonio storico e artistico. Tra le istituzioni culturali che hanno già assicurato la propria adesione il Museo Nazionale del Cinema, il Teatro Stabile Torino, il Teatro Regio, la Reggia di Venaria Reale e la Film Commission Torino Piemonte. Nel presentare la carta di credito, Roberto Cota, presidente della Regione Piemonte, l’ha definita «strumento innovativo, insieme alla proposta dell’addizionale Irpef per la Cultura, per garantire risorse alla produzione culturale, che anche altre Regioni hanno già dichiarato di voler replicare».

A.Ma. e Ni.P., da Il Giornale dell'Arte numero 318, marzo 2012


Ricerca


GDA ottobre 2019

Vernissage ottobre 2019

Il Giornale delle Mostre online ottobre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012