Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Libri

Freund, il mondo è il mio obiettivo

La copertina del libro «Il mondo è il mio obiettivo»

Nel maggio 1933 la giovanissima Gisèle Freund fugge da Berlino portando con sé rullini carichi di sue fotografie: documeno le torture perpetrate dai nazisti ai danni di prigionieri suoi compagni. Successivamente sarebbe diventata una grande ritrattista, specializzata in ritratti di scrittori e intellettuali, da Colette a Malraux, da G. B. Shaw alla Woolf, da Joyce a Nabokov. Tra  reportage e ritratto, si dipana l’attività della grande fotografa tedesca di origini ebraiche morta nel 2000 a 92 anni, che ha lasciato dei suoi celebri modelli iconografie indimenticabili, come quella di un Malraux giovane dal fascino nouvelle vague già nel 1935, o le intensissime immagini di una Virginia Woolf sull’orlo dell’abisso. Le sue memorie, scritte negli anni Sessanta, ripercorrono una lunga carriera internazionale, e illuminano la posizione di Freund in relazione alla ricchissima fioritura di talenti fotografici femminili della prima metà del XX secolo, Germaine Krull, Margaret Bourke-White, Dorothea Lange, Lee Krasner e altre ancora.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Alessia Muroni, da Il Giornale dell'Arte numero 312, settembre 2011


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012