Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Un Feininger a 5,7 milioni

Lyonel Feininger, «Porto di Swinemünde»

Parigi. Atteso come l’opera più importante della stagione parigina delle aste di moderno, l’olio su tela di Lyonel Feininger, «Porto di Swinemünde» (1915, nella foto), presentato il 29 maggio da Artcurial (in collaborazione con la casa d’aste Millon et Associés), con una stima di 1,5-2 milioni di euro, è stato acquistato per 5,7 milioni da un collezionista americano, che ha avuto la meglio su due russi e due svizzeri. Si tratta del secondo miglior prezzo per un’opera di questo artista in una vendita all’asta e del quadro più caro mai aggiudicato in Francia dopo la vendita Saint Laurent-Bergé, tenuta nel febbraio 2009 da Christie’s. È anche una vittoria per Artcurial in un mercato ultracompetitivo, in cui questa tipologia di opera è in genere appannaggio delle case d’aste e delle «piazze» anglosassoni. Il buon esito dell’asta è dipeso esclusivamente dal successo di quest’opera, visto che le altre due perle del catalogo, un’opera di Pierre Bonnard del 1916 e una di Kees van Dongen del 1928-31 ca (stimati entrambi 400mila euro) non hanno trovato acquirente. Abbastanza deludente la selezione del 20 maggio di Christie’s, che ha incassato in totale 5,7 milioni. In testa alla lista «La Porte Dauphine» di Van Dongen, olio su tela venduto a 397mila euro, la stima minima. È chiaro che Christie’s preferisce piazzare tutte le gemme che trova sul suolo francese verso le piazze di Londra e New York. Questa non è la politica di Sotheby’s che, il primo giugno, ha globalmente realizzato la miglior performance del mese, con 16,1 milioni di euro. «Femme et oiseau devant le soleil», pastello eseguito da Joan Miró nel 1942, ha ottenuto il prezzo più alto dell’asta, a 2,3 milioni, senza tuttavia superare la stima minima. La vera vedette della serata si è rivelata il bronzo di Alberto Giacometti «Homme à mi corps (Diego assis)», concepito nel 1965 e fuso dopo la morte dello scultore nel 1982. Stimata da 800mila a 1,2 milioni di euro, quest’opera, raffigurante il giovane fratello dell’artista è stata aggiudicata a 1,5 milioni di euro a un collezionista americano.
 
© Riproduzione riservata

Armelle Malvoisin, da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012