Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

La pittura macchina del tempo

Un'opera di Michael Ajerman

Pietrasanta (Lu). Da Marcorossi «Un-real time», aperta dal 9 luglio al 7 agosto, è una collettiva intorno al concetto di reale e irreale. Nicola Samorì (1977) sia in pittura che in scultura gioca con le sovrapposizoni temporali attingendo all’arte del passato e reinterpretandola, e rianimando in modi inconsueti, con gesso e cera, le forme. Al passato si riferisce anche lo spagnolo Santiago Ydenez (1969), sfigurando, fino a renderle ridicole, opere di grandi maestri. L’individuo nella messa in scena di sé è oggetto della ricerca del newyorkese Michael Ajerman (1977, nella foto una sua opera) le cui modelle in posa evocano al tempo stesso situazioni di calma e turbamento. Il mondo dell’infanzia ispira invece Valerio Berruti (1977)che immerge i suoi bambini in dimensione irreale e atemporale cui contribuisce nei dipinti la scelta della tecnica ad affresco oppure, nelle sculture, il cemento arricchito da ghiaia. A fotografie dell’800 attinge Nabojsa Despotovic (1985), facendo riemergere dal passato l’identità di figure poi tradotte in colori plumbei. Ma ambiguità e turbamento aleggiano anche nelle modelle in posa dello statunitense Michael Ajerman 1977), frutto di un’indagine sull’individuo di oggi e la stessa precarietà è comunicata dagli scenari domestici di Paolo Maggis (1978).

L.L., da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011


Ricerca


GDA ottobre 2019

Vernissage ottobre 2019

Il Giornale delle Mostre online ottobre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012