Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Fotografia

Il vero e il falso

Cuoghi Corsello, «Roma», 1998


Il significato generico, riportato dal dizionario italiano, della parola sembianza, ha il doppio valore di apparenza, aspetto e di apparenza falsa, ingannevole. Non a caso la collettiva curata da Roberto Maggiori e Italo Zannier, che ha per tema quello del medium fotografico come meccanismo ambivalente, si intitola «Sembianze. La fotografia tra realtà e finzione» (San Marino, Museo San Francesco, dal 16 luglio al 2 ottobre; catalogo Quinlan). I curatori hanno chiamato a raccolta cinquanta tra artisti contemporanei, storici e anonimi, che utilizzano la fotografia a partire dalla riflessione sul valore della riproduzione del dato visivo, lungo un periodo che dall’invenzione di Daguerre arriva fino a oggi. La rassegna procede in un «percorso aneddotico, scrive Maggiori, cadenzato da immagini particolarmente rappresentative delle potenzialità che lo strumento fotografico offre per manipolare verosimilmente la realtà, a prescindere dal fotomontaggio o dal ricorso al photoshop». Tra gli altri, anche opere di Paul Nadar, Antonio Pauletta, Piergiorgio Branzi, Luigi Ghirri, Mimmo Jodice, Cuoghi Corsello (nella foto, «Roma», 1998), Olivo Barbieri, Alessandra Spranzi, oltre a una serie di anonimi della collezione Zannier.

Chiara Coronelli, da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012