GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Jeff Wall rivoluziona la curatela di mostre

25 capolavori del maestro canadese e le opere che li hanno ispirati

Jeff Wall, «The Thinker», 1986 © Jeff Wall, Courtesy of the artist

Bruxelles. È uno degli eventi espositivi dell’anno, la grande mostra al Bozar di Bruxelles «Jeff Wall. The Crooked Path», a cura di Joel Benzakin, catalogo a cura di Hans Maria De Wolf, con testi di autori vari, fino all’11 settembre (in autunno sarà al Centro Galego de Arte Contemporánea a Santiago de Compostela).
Già una mostra contenente 25 opere di Jeff Wall dagli inizi a oggi, un’antologica, con capolavori dall’epocale «The Destroyed Room» del 1978 a «Milk» del 1984, «The Thinker» del 1986, fino al recentissimo «Boy Falling from Tree» del 2010, sarebbe una mostra da non perdere, poiché l’artista nato a Vancouver nel 1946 è uno dei personaggi centrali della scena artistica e fotografica dell’ultimo trentennio. In questa occasione, però, sarà anche possibile vedere le sue opere accompagnate da un centinaio di lavori di altri autori, scelti dal curatore e da Wall stesso tra quanti sono stati importanti per la formazione e lo sviluppo della sua poetica. Fotografie, dipinti, film, tutti riuniti per creare l’universo del quale Wall si è nutrito, e al quale tanto nutrimento ha dato.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Walter Guadagnini, da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012