Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Cagliari: l’arte contemporanea va sottoterra

Gilles Aillaud «Okapi», 1971

Da questa estate la Galleria comunale d’Arte di Cagliari disporrà di un nuovo spazio espositivo, la «Grotta del Contemporaneo», in cui verrà allestita la Collezione civica d’Arte contemporanea (nella foto, con l’opera di Gilles Aillaud «Okapi», 1971) Dopo diversi anni di ricerche e un profondo lavoro di riassetto dei locali situati nei pressi della Galleria (grotte artificiali di probabile origine romana, riutilizzate nel corso dei secoli e, come rifugio naturale, durante la seconda guerra mondiale), le opere presenti nella raccolta, tutte datate tra fine anni Sessanta e metà anni Settanta, potranno tornare a essere esposte, secondo una scansione ciclica dedicata, di volta in volta, ai diversi movimenti artistici del secolo scorso. La curatrice delle esposizioni è Anna Maria Montaldo, direttore dei Musei Civici di Cagliari, che ha sottolineato l’importanza dell’evento, a lungo atteso dagli abitanti del capoluogo e non solo. Le opere sono «rappresentative di tutte le tendenze e i principali nodi di dibattito che in quel lasso di tempo hanno caratterizzato la scena artistica non solo italiana» e il primo nucleo a essere esposto sarà relativo a Nuova Figurazione, Arte concettuale, Arte povera, Astrazione e Pittura analitica. La Collezione contemporanea, con artisti quali Mimmo Rotella, Giò Pomodoro, Giulio Paolini, Emilio Tadini ed Enzo Mari, vuole essere una sorta di prosecuzione delle raccolte della Galleria, basata sulla Collezione Ingrao e la Collezione degli Artisti Sardi, il cui arco cronologico va dall’Ottocento fino al 1970.

Ni.P., da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012