Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Michele Greco apre le danze al Castello

Michele Greco, la Collegiata di Santa Maria Maggiore di Guglionesi, polittico, 1505.

Celano (Aq). Dal 29 luglio al 25 settembre, il Castello Piccolomini di Celano (Aq) ospita la mostra «Il Rinascimento danzante. Michele Greco da Valona e gli artisti dell’Adriatico tra Abruzzo e Molise» (catalogo Umberto Allemandi & C.). Stimolati dalla presenza di opere dell’artista albanese in territorio abruzzese e molisano, i curatori Lucia Arbace, soprintendente per i Beni storico artistici dell’Abruzzo, e Daniele Ferrara, soprintendente per i Beni storico artistici del Molise, hanno ideato una rassegna focalizzata sulla circolazione di maestri tra le due sponde dell’Adriatico e sulla direttrice nord-sud lungo la costa adriatica. Michele Greco giunge in Abruzzo nei primi anni del Cinquecento e, proprio attraverso l’importante direttrice nord-sud rappresentata dal tratturo L’Aquila-Foggia, raggiunge il Molise, lavorando per la Collegiata di Santa Maria Maggiore di Guglionesi (nella foto, il polittico qui realizzato nel 1505). Alla figura del maestro albanese, emblematica di una commistione di culture (il retaggio bizantino e il Rinascimento italiano), la mostra accosta quelle di artisti come Iacobello del Fiore, Carlo Crivelli e Pietro Alamanno che, tra la fine del Tre e la fine del Quattrocento, scendendo da Nord lungo la costa adriatica, si fanno portavoce di orientamenti maturati nella regione veneta, storicamente aperta ai rapporti culturali con i territori che si affacciano sull’Adriatico e con le regioni di cultura bizantina.

da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012