Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Le impronte di Turner

J.M.W. Turner

Los Angeles. Thomas Gainsborough, J.M.W. Turner, William Blake, Samuel Palmer e John Sell Cotman introdussero molteplici innovazioni nel campo del disegno e dell’acquarello, sia nella tecnica, sia nella scelta dei materiali e nella selezione dei soggetti rappresentati. Agli inizi dell’Ottocento Turner utilizzò l’impronta del pollice nella realizzazione dei quadri ad acquarello, cambiandone definitivamente le caratteristiche, mentre John Sell Cotman realizzò effetti di luce mai ottenuti prima d’allora. Questi grandi artisti sono tra i protagonisti della mostra «Carta luminosa: acquerelli e disegni inglesi» che il J. Paul Getty Museum presenta dal 19 luglio al 23 ottobre. Vi è esposta una selezione di capolavori, molti dei quali sono stati recentemente acquisiti dal museo nell’ambito del suo programma di espansione della collezione permanente di opere su carta: oltre 25 opere datate tra 1700 e 1800, comprese alcune mai esposte prima.

Viviana Bucarelli, da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011



GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012