Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Berlino

Le facce degli italiani

La nascita del ritratto nell’Italia del XV secolo

Leon Battista Alberti, Autoritratto, 1432/34 ca, Washington, The National Gallery of Art © Art Resource, New York

Berlino. Che il Rinascimento sia il periodo in cui nasce la «persona» è un cliché. E come tutti i cliché, è tanto vero quanto eccessivamente semplicistico. Tuttavia, è indiscutibile l’emergere del ritratto come forma artistica distinta e polivalente nell’Italia del XV secolo. La mostra «Volti del Rinascimento. Capolavori del ritratto italiano», che dal 25 agosto al 20 novembre riunisce al Bode Museum circa 160 opere tra manoscritti, sculture in marmo, medaglie in bronzo, oltre a, soprattutto, dipinti, è curata da Stefan Weppelmann della Gemäldegalerie di Berlino e da Keith Christiansen del Metropolitan di New York (che la ospiterà dal 21 dicembre al 18 marzo 2012). I due curatori sono anche tra gli autori del catalogo, The Renaissance Portrait from Donatello to Bellini (Yale University Press) con Patricia Lee Rubin, Beverly Louise Brown, Peter Humfrey, Rudolf Preimesberger e altri. Riconoscibile somiglianza ed espressioni convincenti, le più straordinarie e radicali innovazioni del genere, erano strettamente legate allo status sociale, agli ideali della persona e ai concetti di bellezza e i ritratti furono commissionati per varie occasioni (matrimoni, morti, avanzamenti di carriera e così via). Attraverso opere di Donatello, Filippo Lippi, Botticelli, Pisanello, Verrocchio, Ghirlandaio, Mantegna, Giovanni Bellini e Antonello da Messina la mostra spazia dagli inizi della ritrattistica a Firenze alla sua diffusione e ai conseguenti sviluppi stilistici nelle corti di Ferrara, Mantova, Bologna, Milano, Urbino, Napoli, Roma e Venezia.
© Riproduzione riservata

Donald Lee, da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011


  • Pisanello, medaglia in bronzo di Giovanni VIII Paleologo, 1438-39
  • Sandro Botticelli, Ritratto di profilo di una fanciulla (Simonetta Vespucci?), 1476 ca © Gemäldegalerie, Staatliche Museen zu Berlin, Jörg P. Anders
  • Leonardo da Vinci, «Dama con l'ermellino (Ritratto di Cecilia Gallerani)», 1489/90, Cracovia, proprietà della Fondazione principe Czartoryski Stiftung nel Museo Nazionale di Cracovia © bpk / Scala
  • Andrea Mantegna, «Ritratto del cardinale Ludovico Trevisano», 1459 ca © Gemäldegalerie, Staatliche Museen zu Berlin, Jörg P. Anders

GDA maggio giugno 2020

GDA408 maggio-giugno VERNISSAGE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELLE MOSTRE

GDA408 maggio-giugno IL GIORNALE DELL

GDA408 maggio-giugno VEDERE IN ABRUZZO

GDA408 Inchiesta FAREMO COSÌ

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012