Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Ville devastate, fondi persi

Ponte Villa Trabia

Palermo. La devastazione delle ville storiche è segnata da nuovi sconcertanti episodi di degrado. Presso il mercatino di piazza Marina sono state ritrovate le maioliche sottratte dalla rinascimentale Villa Napoli (nella foto in alto). La dimora necessiterebbe di un restauro, ma il passaggio di proprietà dalla Regione all’Orchestra sinfonica siciliana, come patrimonio per la trasformazione da ente economico regionale a ente di diritto privato, e il conseguente decadere della titolarità della Soprintendenza (che pure a ottobre aveva presentato due progetti per il Po Fesr 2007/13), ha fatto perdere il finanziamento europeo di 1,5 milioni di euro che, appunto, non può essere assegnato a un ente di diritto privato. Unica soluzione sembra essere quella di compiere un passo indietro e destinare un diverso immobile all’Orchestra sinfonica siciliana, reintegrando la villa alla Regione. Anche a Villa Raffo le splendide maioliche sono alla mercé di chiunque voglia introdursi all’interno da porte e finestre sgangherate, mentre gli affreschi settecenteschi sono stati deturpati dai vandali. L’ultimo restauro, tra 2007 e 2010, è costato 650mila euro, ma gli interventi si protraggono dal 1991. «Difficile stabilire quanto è stato speso, dichiara il soprintendente Gaetano Gullo, perché manca una scheda che riassuma la storia complessiva dell’immobile». E intanto è stata presentata la richiesta di un nuovo finanziamento (ancora fondi comunitari) per 350mila euro. Se ne vuole fare un museo antropologico, destinato a ospitare anche le carrozze d’epoca della collezione Martorana, attualmente a Palazzo Mirto. C’è poi il caso di Villa Trabia, dove il Nucleo tutela patrimonio artistico della Polizia municipale ha sequestrato alcune costruzioni abusive (una con tanto di camera da letto, cucina, bagno e veranda, nella foto in basso) che muravano le arcate del settecentesco ponte monumentale che taglia in due il parco, il più vasto della città, dopo la Favorita. Anche questa villa, all’interno, non è stata risparmiata da incursioni vandaliche.

Silvia Mazza, da Il Giornale dell'Arte numero 311, luglio 2011


  • Villa Napoli

Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012