Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Parigi, commissaires-priseurs accusati di furto e ricettazione

Parigi. Tira una brutta aria da Drouot, la società che fornisce la sede a molte case d’asta francesi. Tra febbraio e maggio, quattro dei suoi associati sono stati incriminati in seguito a un’inchiesta che riguardava episodi di furto e ricettazione da parte dei «commissionnaires», gli spedizionieri di Drouot: a quanto è emerso, alcuni commissaires-priseurs li avrebbero agevolati mettendo all’asta oggetti risultati rubati. Il 3 febbraio era stato incriminato Philippe Lartigue della casa d’aste parigina Massol, seguito il 5 maggio da Claude Boisgirard, a capo di una società familiare di banditori d’asta attiva presso Drouot dal 1934. Una settimana dopo è stata la volta di Hubert Brissonneau, dell’omonima casa d’aste parigina, incolpato degli stessi reati, e quindi, il 19 maggio, di Olivier Choppin de Janvry, dell’étude Janvry.

Roxana Azimi, edizione online, 27 giugno 2011


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012