GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Lo sguardo sull’Iran di Jalali

Allo Sprengel Museum un omaggio al grande fotografo iraniano e i resti del socialismo

Bahman Jalali, «Senza titolo», scatto della serie «Iran-Iraq War», 1980-88. © Bahman Jalali

Hannover. Bahman Jalali ha raccontato per quasi quarant’anni le vicende grandi e piccole di uno dei Paesi più importanti e controversi del mondo, quell’Iran dove è nato nel 1945 e dove è scomparso a causa di un cancro lo scorso anno. Le ha raccontate attraverso la sua macchina fotografica, con reportage che oggi appartengono a buon diritto alla storia della fotografia mondiale, e che sono uno strumento irrinunciabile per tentare di comprendere un mondo così complesso. Per le storiche difficoltà di comunicazione tra Oriente e Occidente, le sue immagini sono rimaste pressoché sconosciute sino al 1997, quando una grande mostra alla Fondazione Tàpies di Barcellona le ha rivelate alla comunità internazionale. Assieme a  esse è emersa anche una parte non meno importante del suo lavoro, quella di ricerca e salvaguardia delle testimonianze della fotografia iraniana del XIX secolo, un altro capitolo di storia dell’immagine e della società restituita al mondo grazie al suo impegno. Per queste ragioni Bahman Jalali è stato insignito dello Spectrum Prize indetto dalla Stiftung Niedersachsen.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Walter Guadagnini, da Il Giornale dell'Arte numero 310, giugno 2011

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012