GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Dall’Ucraina con furore: al MoMA Boris Mikhailov

«Untitled», immagine della serie «Case History», 1997-98. Courtesy Galerie Barbara Weiss 
/ © 2011 Boris Mikhailov

Boris Mikhailov è nato nel 1938 in Ucraina ed è cresciuto in quella che allora era l’Unione Sovietica. È considerato uno dei fotografi più importanti degli ultimi decenni. Profondamente consapevole del contesto storico di cui era parte, e molto attento alla situazione politica, sociale ed economica, ha sempre inserito nel suo lavoro anche uno humor a volte disarmante, la passione e l’erotismo, la vulnerabilità, la vecchiaia e la morte. Ora il MoMA di New York gli dedica, fino al 5 settembre, una monografica dal titolo «Boris Mikhailov: Case History», prima mostra, da parte di un museo americano, incentrata interamente su questa serie. Ingegnere di formazione, ha imparato da autodidatta la tecnica e l’arte della fotografia. Più volte arrestato dal Kgb, si è dedicato esclusivamente alle immagini da quando il regime gli ha impedito di esercitare la professione d’ingegnere, sviluppando un linguaggio unico nell’ambito della fotografia documentaristico-sociale. In una delle prime serie realizzate, «The Red», ha usato il colore rosso, quello della Rivoluzione d’Ottobre, per fissare l’immagine delle persone e delle città.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Viviana Bucarelli, da Il Giornale dell'Arte numero 310, giugno 2011

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012