Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Gli splendori dell’Opificio

Bambina in un giardino, particolare di una fioriera da sala, commesso di pietre dure, 1883 Firenze, Museo dell' Opificio delle Pietre Dure

Firenze. Nell’anno delle celebrazioni dell’Unità d’Italia non poteva mancare una mostra come «Dagli splendori di corte al lusso borghese. L’Opificio delle Pietre Dure nell’Italia unita» (catalogo Sillabe), allestita alla Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti dal 17 maggio all’11 settembre per la cura di Annamaria Giusti e Clarice Innocenti. Proprio nel 1861, infatti, l’antica Galleria dei Lavori, di fondazione medicea, cresciuta per tre secoli all’ombra della corte granducale di Toscana e famosa in Europa per le sue creazioni in pietre dure, inaugura un nuovo percorso: nasce l’esigenza di aprirsi al mercato, a una clientela privata, tra cui vi sono committenti regali come lo zar di Russia e Ludovico II di Baviera, ma all’Opificio delle Pietre Dure, questa la nuova denominazione, la qualità non viene meno. Alla Prima Esposizione Nazionale che si tiene proprio a Firenze, i manufatti si distinguono per ricchezza dei materiali e squisitezza tecnica, degna dell’antico «commesso fiorentino»: pannelli parietali, piani di tavolo, cofanetti, sculture in pietre dure e oggetti di arredo, dove si ritrova lo splendore cromatico delle pietre rare. Un periodo quindi di luminoso tramonto: infatti il commesso in pietre dure, nato come arte elitaria, fedele alla sua grande tradizione (in mostra alcuni esempi), non riuscì ad adeguarsi alle esigenze del mercato. Tanto da rendere inevitabile la scelta, alla fine dell’800, di destinare quel tesoro di manualità tramandato per secoli alle nuove esigenze di conservazione del patrimonio artistico nazionale, grazie alle innovative tecnologie introdotte in laboratorio.

Laura Lombardi, da Il Giornale dell'Arte numero 309, maggio 2011


  • Anta per armadio con «Vaso con fiori», 1879, commesso di pietre dure, Firenze, Museo dell'Opificio delle Pietre Dure

GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia-Romagna

GDA409 Vedere nelle Marche

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012