Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

Roma

Cercasi assessore «on the Road»

Casiraghi chiede al Comune di non mollare la fiera che inaugura una sezione dedicata al design

Una performance nella sede del Testaccio durante «Roma. The Road to Contemporary Art»

Roma. Concentrata nell’unica sede di 8mila mq del Macro Future e della Pelanda al Testaccio, dal 6 all’8 maggio si svolgerà la quarta edizione della fiera ROMA. The Road to Contemporary Art, diretta Roberto Casiraghi, che punta a ospitare un’ottantina di gallerie italiane ed estere, suddivise tra la Main Section, «Startup» riservata agli spazi nati dopo il 2006 selezionati da Luca Cerizza e «Fuori misura» allestita all’aperto con opere di grande formato. Si aggiungeranno poi le gallerie di due nuove sezioni: «Roma Design» curata da Claudia Pignatale della galleria romana Secondome, settore che propone gallerie interessate anche al vintage, e «Collectors’ choice» che ospiterà  quattro gallerie individuate da collezionisti, che, almeno per ora, non intendono rendere noto il proprio nome. A  selezionare le gallerie e a fare da «ambasciatore» nel mondo, è un folto Comitato  consultivo, che comprende, tra gli atri, l’imprenditore Pierpaolo Barzan, proprietario della Depart Foundation (Roma), i galleristi Alberto Peola e Gigiotto del Vecchio, l’organizzatrice artistica Valentina Ciarallo, i collezionisti Rosa Sandretto, Giuseppe Iannaccone, Anthony e Heather Podesta, Lidia e Piervittorio Leopardi, Beatrice Bulgari, Nadia Candet e Isabella Del Frate. Un buon alleato si era rivelato il Comune di Roma, che per la prima volta, nel 2010, concesse una cifra di 500mila euro; ora Casiraghi, in un periodo in cui gli enti pubblici sono più impegnati a tagliare i finanziamenti che a sostenere le manifestazioni e gli enti culturali, sta trattando con il nuovo assessore alle politiche culturali Dino Gasperini. Sinora, tra le gallerie di maggior rilievo che hanno confermato la loro adesione, figurano Artiaco di Napoli, Noero, Peola e Photo&Co. di Torino, Grossetti, ProjectB e Riccardo Crespi di Milano, Continua di San Gimignano, Peres Project di Los Angeles e Berlino e Analix Forever di Ginevra, oltre alla romana Oredaria. L’inaugurazione è fissata il 5 maggio, con un preview alle 16 per gli addetti ai lavori, mentre nei due giorni successivi l’apertura si protrarrà fino alle dieci di sera. Tre i premi che si tradurranno in acquisti, quelli conferiti dall’associazione Macroamici s’impegnerà per le proprie raccolte museali; dalla Fondazione torinese intitolata al pittore Ettore Fico, che ha dirottato la terza edizione del suo premio annuale sulla fiera romana (le precedenti si erano tenute ad Artissima) e che riserverà 15mila euro a un giovane; e dall’Associazione Giovani Collezionisti, che destinerà il lavoro di un emergente di Start up al MaXXI. Il Festival Fotografia Roma, diretto da Marco Delogu, individuerà invece un artista per realizzare un progetto sul tema «Roma» nell’edizione del 2011. Nella «tre giorni» della fiera la rivista milanese «Kaleidoscope» in un proprio padiglione organizzerà eventi artistici e musicali e incontri. Infine, nel resto della città, si affiancheranno il Macro e il MaXXI, alcune fondazioni private tra cui Volume! Giuliani, Pastificio Cerere e Nomas Foundation, oltre a istituti di cultura stranieri e gallerie private.

© Riproduzione riservata

Francesca Romana Morelli, da Il Giornale dell'Arte numero 308, aprile 2011


Ricerca


GDA febbraio 2019

Vernissage febbraio 2019

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012