Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Al posto dell’Islam, la Cristianità

Il Louvre di Parigi riflette sull’apertura di un nuovo dipartimento, il nono, dedicato alle arti della cristianità d’Oriente, agli imperi bizantini e slavi. Gli spazi lasciati liberi dalle arti dell’Islam, che dal 2012 verranno esposte nelle nuove sale che danno sulla Cour Visconti, ricoperta da Mario Bellini e Rudy Ricciotti, potrebbero venir destinati a questo nuovo dipartimento. L’idea è coltivata dal presidente e direttore del Louvre, Henri Loyrette, ed è appoggiata anche dal presidente Sarkozy. Ma tutto resta ancora da fare. Non è ancora stato deciso il nome che avrà questo dipartimento, né i suoi limiti cronologici. C’è discussione sulla data iniziale delle opere che verranno presentate: potrebbe essere il 330 d.C. (Costantinopoli capitale dell’Impero romano), oppure la divisione dell’Impero d’Oriente da quello d’Occidente, dopo la morte di Teodoro, nel 395. Le opere esposte, invece, potrebbero arrivare fino all’epoca contemporanea. «Questo progetto è il frutto di una doppia riflessione: sulla valorizzazione delle collezioni e sul modo in cui dobbiamo ripensare l’universalità del museo», spiega Loyrette.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Anna Maria Merlo, da Il Giornale dell'Arte numero 308, aprile 2011


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012