Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Opinioni & Documenti

Alice nel paese delle meraviglie

Giochi crudeli

Ryan Mendoza, «The shopping cart», 2002

L’inquietudine è la sensazione ricorrente nei quadri di Ryan Mendoza (nato a New York nel 1971 ma da anni trapiantato a Napoli), spesso accompagnata dal disagio per qualcosa di non evidente ma che si percepisce nell’aria. In quest’opera del 2002 troviamo un ragazzino steso per terra in una posizione di sottomissione. Sul suo petto poggiano infatti i piedi di quello che intuiamo essere un altro bambino, un compagno di giochi o forse il fratello che, per leggero e piccolo che possa essere, comunque schiaccia la cassa toracica e i polmoni e rende difficoltosa la respirazione. Il ragazzo steso non cerca di ribellarsi, le sue braccia sono infatti stese lungo i fianchi, eppure il suo sguardo ci dimostra che è cosciente di ciò che sta accadendo. Sulle due figure è dipinto un carrello per la spesa (il quadro si intitola proprio «The shopping cart») che a prima vista può ugualmente apparire come poggiato sul corpo disteso, ma a ben vedere è sovrapposto all’immagine dei due ragazzi. La sovrapposizione e la stilizzazione del carrello, che è disegnato a linee incerte e dipinto con un solo colore, mentre il resto del quadro ha ombre, tonalità e dettagli, infondono a tale oggetto un carattere simbolico.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Giorgio Guglielmino, da Il Giornale dell'Arte numero 308, aprile 2011


Ricerca


GDA febbraio 2019

Vernissage febbraio 2019

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012