Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Lisbona

Carta (geografica) canta

Il tema della mappa ha sostituito il vecchio paesaggismo

Un’opera di Guillermo Kuitca nella mostra «Mappamundi»

Lisbona. Le mappe non sono soltanto una mera rappresentazione della geografia del mondo, ma ne riproducono anche la struttura sociale, riflettendo sogni e ambizioni delle civiltà umane. I molti significati associati alla mappa sono analizzati in alcune opere realizzate negli ultimi 40 anni da 40 artisti, tra i quali Joseph Kosuth, Luigi Ghirri, Michelangelo Pistoletto, Satomi Matoba, Alighiero Boetti, Renee Turner, Marco Godinho, Hong Hao, Anawana Haloba, Chris Kenny. Sono loro i lavori esposti nella collettiva «Mappa mundi», in corso nel Museu Colecção Berardo di Lisbona fino al 25 aprile. Il percorso, a cura di Guillame Monsaingeon, è suddiviso in 4 sezioni tematiche, ciascuna delle quali tratta la carta geografica dal punto di vista semiologico, emozionale, politico e onirico. Susan Stockwell, per esempio, riproduce l’estensione politica e geografica della Cina assemblando bustine di tè provenienti dallo stesso paese, mentre Jessica Vaturi presenta vecchie incisioni raffiguranti il corpo umano a cui sovrappone particolari di cartine della metropolitana di Parigi.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Jenny Dogliani, da Il Giornale dell'Arte numero 308, aprile 2011


Ricerca


GDA settembre 2019

Vernissage settembre 2019

Il Giornale delle Mostre online settembre 2019

Ministero settembre 2019

Guida alla Biennale di Firenze settembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012