Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Caccia al donatore anonimo al d’Orsay

Pierre Bonnard, «Il suonatore di banjo», 1895

Parigi. Un collezionista anonimo ha offerto al Musée d’Orsay un tesoro di 141 opere: 114 quadri di Pierre Bonnard, tra cui «Il suonatore di banjo», 1895, e 27 di Edouard Vuillard, concentrati nel periodo Nabi. Si tratta della più grande donazione ricevuta dal museo dalla fondazione, nel 1986, anche se è stata effettuata «su riserva di usufrutto» (il donatore ha conservato il diritto di godere della proprietà delle opere, che solo alla sua morte diventeranno del museo). La lista precisa dei quadri non è stata pubblicata: si sa soltanto che si tratta di opere di piccolo formato. Il d’Orsay ha il diritto di diffondere le fotografie di soli due quadri. Appena si è diffusa la notizia, è cominciata la corsa all’identificazione del generoso collezionista. Un’ipotesi riguarda un discendente della famiglia Terrasse, poiché un antenato aveva sposato nel 1890 Andrée Bonnard. Secondo il sito «La Tribune de l’Art», si tratta di un ex banchiere, noto collezionista di arte contemporanea, che ha ricoperto incarichi presso la Société des Amis du Musée national d’Art moderne, Centre Pompidou.

...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Anna Maria Merlo, da Il Giornale dell'Arte numero 308, aprile 2011


  • Edouard Vuillard, «Ragazza con la mano sulla maniglia della porta», 1891

Ricerca


GDA febbraio 2019

Vernissage febbraio 2019

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012