Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Il tallone di Achille

Il tallone di Achille

Il padiglione di Arcore

Poi si dice che la destra non ha cuore, che toglie ai poveri per dare ai ricchi, che non si preoccupa della disoccupazione giovanile. Non è vero. Almeno per quanto riguarda l’arte contemporanea. Due esempi lo smentiscono. Il primo riguarda il padiglione di Arcore, dove il curatore Silvio Berlusconi ha invitato molte giovani artiste della body art a esibirsi, esercitarsi e perfezionare le performance. Con il padiglione italiano a Venezia Sgarbi ha fatto lo stesso, appaltando culturalmente e subappaltando organizzativamente la mostra all’insegna de «l’Anonima veneziani», una moltitudine di artisti. L’esposizione prevede un banchetto pantagruelico di immagini con ampio defilé di pitture, fotografie e sculture, tutte raccomandate da intellettuali di umanità varia, che, delegati, hanno seguito la legge del cuore invitando figli, mogli, amanti, parenti, affini e anche qualche stilista, che, come si sa, non è artista ma artiere. A conferma di un costume familico e famelico, tutto italiano. Sui due padiglioni, Arcore e Venezia, domina il motto di Lui, quello di una volta: l’Italia è un popolo di poeti, artisti e navigatori.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Achille Bonito Oliva, da Il Giornale dell'Arte numero 308, aprile 2011


Ricerca


GDA febbraio 2019

Vernissage febbraio 2019

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012