GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Le Dolomiti si vedono dall’alto

Barbieri celebra le montagne Patrimonio dell’Umanità

Olivo Barbieri, «Dolomites Project», 2010. Courtesy dell’artista

Trento e Rovereto. Olivo Barbieri (Carpi, 1954) s’inserisce a pieno titolo nella grande tradizione dei fotografi viaggiatori. Partito giovanissimo dalla natia pianura padana, sulle orme di Luigi Ghirri, ha preso a esplorare dapprima la penisola, per poi allargare il proprio orizzonte all’Estremo Oriente, agli Stati Uniti, al Sud America, privilegiando dapprima i grandi insediamenti urbani e soffermandosi negli ultimi anni sullo spettacolo naturale, come dimostra il suo progetto «Waterfall», dedicato alle più grandi cascate del mondo. In questo suo periplo, Barbieri ha individuato anche le tecniche di ripresa più adatte a rendere visibile la sua riflessione sul mondo contemporaneo: la vista dall’alto, in genere da un elicottero, e la messa a fuoco parziale di alcune zone dell’inquadratura, ulteriore elemento di trasformazione della veduta in visione. Quest’ultima scelta tecnica ha avuto un tale successo da venire ormai imitata non solo nel mondo dell’arte, ma anche in quello della pubblicità, tanto che Barbieri ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Walter Guadagnini, da Il Giornale dell'Arte numero 307, marzo 2011

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012