Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Opinioni & Documenti

Il re nudo

Inno alla donna

Il nuovo calendario di Oliviero Toscani non sfrutta il corpo ma la comunicazione

Nicolas Ballario

Non si sente il bisogno di scomodare i grandi maestri della storia dell’arte per dire che il nuovo calendario di Oliviero Toscani, che ci mostra per ogni mese un ritratto di «vagina al naturale» in primissimo piano, ha ben poco di scandaloso e provocatorio. Sarebbe addirittura sbagliato, non solo per l’improbabile accostamento del fotografo a Giorgione, Dürer, Tiziano, Rubens, Jean Cousin, Joseph Heintz, o per avvicinarci nel tempo a Goya o Hayez, autori di alcuni tra i massimi capolavori di nudo femminile della storia, ma anche e soprattutto perché Toscani ci vuole dire cose diverse. E ancora, è troppo semplice parlare di «L’origine du monde» di Courbet, nonostante le dodici fotografie ricordino incredibilmente l’estetica di quella pietra miliare del realismo, persino per le velleità censorie che dal 1866 il dipinto incessantemente ispira.
Sommersi dalla banale volgarità di calendari che proliferano come funghi, questi scatti vengono equivocati, e l’accusa di apologia del pensiero che vede le donne come oggetto, è dietro l’angolo.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Nicolas Ballario, da Il Giornale dell'Arte numero 307, marzo 2011


  • Il mese di «gennaio» nel calendario di Oliviero Toscani

GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012