Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Genova

È Gauguin che ci indica la strada

A Palazzo Ducale anche quaranta opere di Van Gogh

Frederic Edwin Church, L’isola di Mount Desert, 1863  olio su tela, cm 91,8 x 121,9  Hartford, CT, Wadsworth Atheneum Museum of Art   Lascito di Mrs. Clara Hinton Gould

Genova. Prende avvio dal grande dipinto di Paul Gauguin «Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?» (1897-98), di proprietà del Museum of Fine Arts di Boston ed esposto una sola volta in Europa, dieci anni fa a Parigi, il viaggio, inteso sia come esplorazione geografica e nello spazio sia come ricerca dell’identità interiore, proposto da Marco Goldin e dalla sua collaudata macchina organizzativa. Se pure già nel titolo della mostra, «Van Gogh e il viaggio di Gauguin», a Palazzo Ducale dal 12 novembre al 15 aprile, siano messe in luce le due star della rassegna e il Monet delle celebri ninfee  sia proposto all’interno del percorso come metafora del viaggio percettivo nella luce e nel colore, il tema del viaggio, che folgorò Goldin ventenne in occasione della lettura di Sulla strada di Kerouac, si sviluppa attraverso alcuni tra i principali protagonisti della pittura europea e americana tra Otto e Novecento.
A fianco dunque di Gauguin e di Van Gogh, rappresentato da 40 opere (tra le quali le celebri icone pittoriche «Autoritratto al cavalletto», «Campo di grano con i corvi», «Seminatore» e «Scarpe»), sfilano le opere di noti esponenti della pittura d’oltreoceano come Edwin Church, Albert Bierstadt, Winslow Homer, Andrew Wyeth, Edward Hopper e Mark Rothko, a rappresentare le ramificazioni del concetto di viaggio tra terre inesplorate e insondabili profondità dell’anima. Non meno blasonato il manipolo degli artisti europei: da William Turner e Caspar David Friedrich a Vasilij Kandinskij e Nicolas De Staël, fino a Giorgio Morandi, immobile viaggiatore nel silenzio delle sue nature morte. Molteplici e variegate appaiono infatti a Goldin le suggestioni del viaggio e la sua riflessione su questo tema è al centro del volume-catalogo (edizioni Linea d’ombra) che accompagna la mostra.

© Riproduzione riservata

Matteo Fochessati, da Il Giornale dell'Arte numero 314, novembre 2011


  • Caspar David Friedrich, Barca sul fiume Elba nella nebbia del primo mattino, 1820-1825  olio su tela, cm 22,5 x 30,8  Colonia, Wallraf-Richartz-Museum & Fondation Corboud
  • VAN_GOGH_1124.jpg  Vincent van Gogh, Scarpe, 1886  olio su tela, cm 37,5 x 45,5  Amsterdam, Van Gogh Museum  (Vincent van Gogh Foundation)
  • Paul Gauguin, Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?, 1897-1898  olio su tela, cm 139,1 x 374,6  Boston, Museum of Fine Arts  Tompkins Collection - Arthur Gordon Tompkins Fund
  • HOMER019.jpg  Winslow Homer, Cape Trinity, chiaro di luna sul fiume Saguenay, 1904-1909  olio su tela, cm 72,4 x 122  Curtis Galleries, Minneapolis, MN

Ricerca


GDA aprile 2019

Vernissage aprile 2019

Il Giornale delle Mostre online aprile 2019

Vedere a ...
Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012