Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

New York

Cattelan da torcicollo

La retrospettiva d’addio con le opere appese al soffitto del Guggenheim

«Lessico familiare» (1989), considerato il primo progetto da artista di Maurizio Cattelan

New York. Se Maurizio Cattelan è meglio noto per le sue burle dissacranti o come creatore di opere controverse come «La Nona Ora», l’ormai celebre scultura che raffigura papa Wojtyla, «c’è un livello di serietà e di gravitas che appartiene alla sua opera; Cattelan autore di facezie è soltanto un luogo comune». Così la pensa Nancy Spector, capocuratore e vicedirettore del Guggenheim Museum, dove dal 4 novembre al 21 gennaio si svolge la prima completa retrospettiva del cinquantunenne artista padovano. La mostra sarà anche il suo passo d’addio, se terrà fede all’annunciato ritiro dalle scene (cfr. l’intervista in «Vernissage» n. 130, ott. ’11, pp. 4-7). Anche in questa occasione comunque Cattelan ha cercato il coup de théâtre: tutte le 130 opere saranno sospese al soffitto della rotonda disegnata da Frank Lloyd Wright.
In occasione della mostra il museo lancia un’applicazione per smartphone: «Ogni pezzo ha una propria storia, cose che non si ha voglia di mettere su un wall text perché è troppo complicato», dice la Spector, pensando a quanto sarebbe complesso appendere dei cartellini di opere attaccate al soffitto. L’applicazione ripete alcune delle informazioni riportate sul catalogo, che la Spector, autrice del lungo e unico saggio, si augura «genererà  discussioni più approfondite» sull’opera dell’artista.
Il volume, intitolato Maurizio Cattelan. All, edito da Skira con una copertina che evoca i libri da salotto piccoloborghese, in similpelle e impressioni in oro, documenta con estrema meticolosità la produzione di Cattelan, il suo lavoro di curatore ed editore, e il suo ruolo come cofondatore della minuscola Wrong Gallery di New York. La bibliografia cattelaniana nell’ultimo periodo si è arricchita di due titoli: l’Autobiografia non autorizzata, curata da Francesco Bonami e pubblicata da Mondadori e Maurizio Cattelan. Un salto nel vuoto, una lunga intervista raccolta da Catherine Grenier e uscita da Rizzoli.

© Riproduzione riservata

Charlotte Burns, da Il Giornale dell'Arte numero 314, novembre 2011


  • Le opere di Cattelan, appese «come salami» alla rotonda del Guggenheim di New York. Foto © Guggenheim

Ricerca


GDA aprile 2019

Vernissage aprile 2019

Il Giornale delle Mostre online aprile 2019

Vedere a ...
Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012