Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

La pittura che cura

Milano. Nato nel 1933 a Tremezzo, sul lago di Como, e scomparso nel 1995, Edoardo Fraquelli, artigiano e artista autodidatta, ebbe una vita segnata dalla malattia mentale, a causa della quale s’interruppe la sua vicenda di pittore già riconosciuto dalla critica. Dopo anni di ricovero in ospedale psichiatrico, l’incontro con i collezionisti e galleristi Aldo e Lina Consonni, poi diventati cari amici, lo riportò all’arte e nel 1981 si ripresentò al pubblico con opere assai diverse da quelle cupe e materiche dei primi anni: da allora in poi la sua pittura si alleggerì nei colori, che divennero luminosi, in parallelo con la poesia a cui, ugualmente, si dedicava. Tadinoartecontemporanea lo presenta dal 4 novembre al 3 dicembre nella mostra «Edoardo Fraquelli. Paesi d’anima», curata da Flaminio Gualdoni che firma il testo in catalogo e a cui si deve la retrospettiva del 1998 dei Musei Civici di Lecco.

Ad.M., da Il Giornale dell'Arte numero 314, novembre 2011


Ricerca


GDA giugno 2019

Vernissage giugno 2019

Il Giornale delle Mostre online giugno 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Friuli giugno 2019

Vedere a Venezia maggio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012