Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

Roma

Bibbia tascabile con mappa mongola

Al via la Biennale internazionale «Vie della Seta» con mostre archeologiche e d’arte contemporanea

Mappa Mongola, rotolo di seta dipinta, 59 cm x 31,2 metri, inizi XVI secolo

Roma. È la prima volta per la Biennale internazionale «Vie della Seta» che da ottobre a febbraio 2012 occupa spazi archeologici e museali della città per creare un ponte con i Paesi del Medio ed Estremo Oriente attraversati dall’antica via commerciale.
Undici le mostre in programma, archeologiche, foto-documentali, d’arte contemporanea.
Si parte il 21 ottobre alle Terme di Diocleziano con «A Oriente», racconto in 12 tappe e un centinaio di opere delle civiltà buddhiste, cristiane e islamiche lungo le vie della seta tra il II secolo a.C. e il XIV secolo, da Palmira a Xi’an, a cura di due esperti quali Francesco D’Arelli dell’Isiao e Pierfrancesco Callieri dell’Università di Bologna, con sculture, pitture murali e documenti dalla Cina, carte dai Musei Vaticani, reperti da Torino, Bologna, Firenze, dal Museo Barracco di Roma ma soprattutto dal Museo Nazionale d’arte orientale «Giuseppe Tucci», legato all’Isiao. Due i pezzi d’eccezione, il primo un rotolo di seta dipinta largo 59 cm e lungo 31,2 m noto come la Mappa mongola, un unicum trovato in un tempio buddhista giapponese e acquistato nel 2000 dalla Cina, già di un imperatore della dinastia Ming di inizi XVI secolo. Esce per la prima volta dal Paese e contiene 200 toponimi dalla Cina al Mar Rosso.
Il secondo è la Bibbia tascabile del XIII secolo detta Bibbia di Marco Polo, rinvenuta in Cina nel Seicento dal gesuita Couplet e donata a Cosimo III de’ Medici. Conservata nella Biblioteca Medicea Laurenziana viene esposta per la prima volta dopo un lungo restauro. Il percorso tra le grandi aule delle Terme sarà poi arricchito dalle invenzioni multimediali di Studio Azzurro (fino al 5 febbraio, catalogo Electa). Ai Mercati di Traiano «Il Vello d’Oro: antichi tesori della Georgia», a cura di Tiziana D’Acchille, mostra dall’11 novembre al 5 febbraio gioielli e oggetti d’oro provenienti da Vani, la Pompei della Colchide, databili al V e IV secolo a.C. Nella stessa sede dal 14 febbraio all’11 marzo gli scatti del viaggio in carovana su antichi tracciati da Xi’an a Istanbul del fotografo turco Arif Asci. A Palazzo Braschi «Dviv: una capitale tra Europa e Asia» espone dal 9 novembre al 29 gennaio oltre 40 reperti archeologici dall’Armenia. Al Museo di Roma in Trastevere «Il fascino di Beijing» illustra dal 25 ottobre al 13 novembre bellezze e contraddizioni della città di Pechino in 100 gigantografie di celebri fotografi. Fuori dal periodo della biennale dal 24 novembre 2012 al 25 marzo 2013 Palazzo delle Esposizioni ospiterà una grande mostra internazionale su «La Via della Seta» realizzata insieme all’American Museum of Natural History di New York. 

© Riproduzione riservata

Federico Castelli Gattinara, da Il Giornale dell'Arte numero 313, ottobre 2011



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012